superbonus 110% case in legno

Superbonus 110% per case in legno: cosa sapere

Gli interventi di demo-ricostruzione in bioedilizia con incentivi fiscali

 

Il cosiddetto bonus casa o superbonus 110% è stato confermato per interventi di ristrutturazione iniziati nel 2021 e dovrebbe essere prorogato anche per il 2022 seppure con alcune limitazioni che saranno contenute nella prossima Legge di Bilancio. Questi incentivi edilizi si applicano anche alle abitazioni in legno prefabbricate e possono comportare significativi vantaggi economici per chi sceglie di progettare e abitare una casa in bioedilizia di nuova generazione: a patto, però, di rispettare alcune fondamentali condizioni.

 

Quando si può applicare il bonus 110%?

Costruire una nuova casa in legno utilizzando il superbonus edilizia 110% è possibile, ma soltanto a determinate condizioni. Non è infatti ammessa la realizzazione di case in legno prefabbricate ex novo, ma soltanto in sostituzione di edifici preesistenti: stiamo parlando della cosiddetta demo-ricostruzione o rigenerazione, vale a dire della demolizione di vecchie strutture residenziali esistenti per sostituirle con nuovi fabbricati che non devono superare la cubatura precedente. Ciò significa che si può sfruttare il bonus 110% per costruire una nuova abitazione in legno solo se prima si demolisce la vecchia casa in edilizia tradizionale e se il nuovo progetto non prevede aumenti di volume: in questo caso l’intervento viene considerato alla stregua di una ristrutturazione edilizia e può beneficiare delle detrazioni fiscali previste. Il bonus 110%, inoltre, è valido anche per interventi di ristrutturazione sulle seconde case.

Scopri di più sugli interventi di demolizione e ricostruzione in legno

 

Quali criteri bisogna rispettare per accedere al superbonus 110%?

La demo-ricostruzione in bioedilizia consente di soddisfare i criteri del bonus 110% necessari agli interventi edili per usufruire delle agevolazioni fiscali governative e al conseguente risparmio economico. Il superbonus casa vale infatti per interventi di riqualificazione sismica o energetica delle strutture residenziali quali a titolo esemplificativo:

  • la riduzione del rischio sismico dell’edificio utilizzando nuove strutture sismoresistenti;
  • il miglioramento di almeno due classi energetiche della casa, con conseguente aumento dell’efficienza energetica, con involucro in legno molto performante;
  • l’installazione di serramenti ad alta prestazione;
  • l’installazione di nuovi impianti termici in pompa di calore;
  • l’installazione di impianti fotovoltaici e batterie di accumulo.

 

La costruzione di una casa in legno prefabbricata in luogo di una vecchia struttura preesistente è una soluzione ideale – previa opportuna progettazione – per assolvere alle condizioni di accesso a sismabonus ed ecobonus, in quanto le nuove costruzioni in bioedilizia sono all’avanguardia sia dal punto di vista delle prestazioni energetiche, essendo in grado di conseguire la classe energetica più alta (scopri di più sulle classi energetiche degli edifici in legno), sia per quanto concerne l’adeguamento alla normativa antisismica (scopri di più sulle performance antisismiche delle case in legno).

 

Come risparmiare su una casa in legno con il bonus 110%

Il superbonus 110% per le strutture in legno – se rispetta i criteri previsti, viene richiesto ottemperando alle pratiche necessarie e non supera il tetto di spesa dell’intervento di ristrutturazione fissato per legge – può essere erogato in tre diverse forme che comportano un significativo risparmio per chi acquista o commissiona un progetto di casa in legno:

  • cessione del credito di imposta a un soggetto terzo, con l’impresa costruttrice o la banca che si impegnano a sostenere le spese di ristrutturazione, beneficiando della detrazione fiscale in 5 anni;
  • detrazione a quota fissa sulle spese sostenute per la riqualificazione o demo-ricostruzione dell’edificio, sotto forma di credito di imposta detraibile in 5 anni.
  • sconto in fattura, con un risparmio economico immediato sull’importo dovuto alla ditta costruttrice che effettua i lavori previo accordo con quest’ultima.

 

Scopri quanto costa una casa in legno

 

Potrebbe interessarti anche
24 Nov

Casa passiva: cos’è e come funziona

Come sono costruiti gli edifici passivi, quali sono i loro vantaggi e i loro principi

 

Negli ultimi anni i temi dell’architettura e edilizia sostenibile sono sempre più collegati al concetto di...

06 Ott

Quale impregnante per un tetto in legno?

I prodotti per proteggere il legno delle coperture

 

L’utilizzo del legno in edilizia, prima ancora che per la costruzione di intere case prefabbricate, si è affermato nel nostro Paese soprattutto a...

Lascia un commento

* Ho letto e accetto la Privacy Policy.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.
sei interessato?

richiedi un appuntamento

Compila i campi seguenti, i nostri esperti si metteranno immediatamente in contatto con te.

area di interesse *
* Ho letto e accetto la Privacy Policy.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.
* Ho letto e accetto la Privacy Policy.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.
* Ho letto e accetto la Privacy Policy.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.
* Ho letto e accetto la Privacy Policy.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.
* Ho letto e accetto la Privacy Policy.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.
* Ho letto e accetto la Privacy Policy.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.