Comfort abitativo in una casa in legno

Il comfort abitativo in una casa in legno

Come si vive in una casa in legno? Ecco un’altra domanda molto gettonata tra chi si accosta per la prima volta al mondo della bioedilizia. Già, perché tra le preoccupazioni di chi deve scegliere se costruire un’abitazione in legno oppure optare per i materiali tradizionali c’è, oltre alla durata nel tempo e ai costi, anche quella riguardante abitare in una casa passiva. La risposta che in qualità di costruttori certificati possiamo dare è che in un edificio in legno si vive bene e soprattutto in modo salutare. Scopriamo perché.

 

Da cosa dipende il benessere abitativo: il comfort termico

Il benessere abitativo di un edificio è influenzato da molti fattori soggettivi, che agendo congiuntamente sono in grado di stimolare una reazione nel nostro organismo in termini di benessere o malessere: possiamo per esempio pensare alle diverse sensazioni che certi tipi di ambienti ci provocano, dalla pace interiore di un camino acceso in un salotto o di una stanza affacciata sul mare fino a sentimenti opposti di stress emotivo o addirittura di repulsione e rifiuto. Questo tipo di reazioni è ovviamente amplificato in un luogo fisico come quello della nostra casa, dove passiamo la maggior parte del nostro tempo.

Uno degli elementi più importanti per il benessere legato alla casa è senza dubbio il comfort termico. Esso è la derivante di più aspetti:

  • la temperatura interna alla casa: la temperatura dell’aria in una casa in legno non è mai né troppo bassa né troppo elevata, ma si mantiene costante sui livelli ideali per l’organismo umano bruschi cambiamenti dovuti a impianti di riscaldamento o all’aria condizionata. Come abbiamo visto relativamente all’efficienza energetica delle case passive, il contributo richiesto a fonti esterne per riscaldare o raffrescare le case in bioedilizia è minimo o addirittura assente: l’isolamento che evita dispersioni di calore, l’esposizione dell’edificio e le proprietà del legno – che è un limitato conduttore termico – garantiscono costantemente le migliori condizioni termiche in ogni periodo dell’anno all’interno dell’abitazione;
  • la velocità dell’aria interna alla casa in legno: questo parametro, detto anche ventosità, è quello che viviamo direttamente sulla nostra pelle in presenza di correnti d’aria generate per esempio da finestre aperte o da condizionatori. Per quanto piacevoli nei mesi più caldi, si tratta comunque di fenomeni a cui il nostro corpo non dovrebbe essere esposto in maniera continuativa: nelle case in legno il calore si distribuisce in maniera uniforme e la velocità dell’aria si mantiene entro i valori consigliati dal Ministero della Salute (tra 0,1 e 0,2 m/s in estate e tra 0,01 e 0,1 m/s in inverno);
  • la qualità dell’aria negli ambienti di un’abitazione: esistono diversi fattori che possono influenzare la qualità dell’aria in casa e generare l’insorgere di allergie, difficoltà respiratorie o problematiche di vario tipo. Il basso livello di umidità delle case in legno, la traspirabilità del legno, la ventilazione naturale ed eventualmente meccanica con un impianto di ricambio aria concorrono a rendere ottimale la qualità dell’aria nelle abitazioni in bioedilizia;
  • la regolazione dell’umidità: sarebbe sbagliato affermare che nelle case in legno non c’è umidità, poiché un certo grado di umidità è presente ma al giusto livello. Il legno è intrinsecamente un materiale igroscopico e traspirante e funge perciò da regolatore naturale di umidità negli ambienti interni, assorbendo l’umidità in eccesso ed evitando contemporaneamente che l’aria diventi troppo secca. L’umidità relativa di una casa in legno si mantiene perciò sui livelli ottimali, compresi tra il 50% e il 60%.

 

Il comfort acustico e il comfort visivo

Gli edifici in bioedilizia costruiti in legno ci fanno sentire a nostro agio non solamente per le loro prestazioni termiche: anche il livello di rumorosità all’interno di un’abitazione influenza il benessere abitativo. Parliamo in questo caso di comfort acustico, come condizione per cui chi si trova in un ambiente interno non viene disturbato da suoni o rumori provenienti dall’esterno: pensiamo per esempio al traffico, alle attività dei vicini, ai rumori di impianti meccanici e idraulici o ad altre fonti di inquinamento acustico. Da questo punto di vista, le performance acustiche di una casa in legno sono molto elevate: il legno è un materiale fonoassorbente, in grado cioè di assorbire l’energia sonora e scongiurare così la propagazione di rumori e vibrazioni.

Infine, ma non meno importante, il comfort visivo, legato all’illuminazione degli ambienti della casa. Un’abitazione ben illuminata trasmette una migliore sensazione di benessere: per questo motivo, in fase di progettazione delle case in legno è opportuno prevedere in modo lungimirante e corretto le aperture naturali, la collocazione dei punti luce, la distribuzione di ombre e luci e l’eliminazione di fonti abbaglianti. Ogni ambiente di una casa in legno dovrà garantire un’adeguata illuminazione naturale, o in alternativa artificiale, per assicurare il corretto benessere visivo ai suoi abitanti.

Abbiamo detto che il comfort abitativo è comunque un requisito soggettivo e difficilmente misurabile: ci sono infatti molti altri parametri che possono influenzare la nostra sensazione di benessere in un ambiente costruito. Noi di AB Legno puntiamo a rendere la vostra casa un luogo perfetto proprio per voi e i vostri cari: per questo personalizziamo ogni edificio e troviamo la giusta soluzione per il singolo cliente. E voi che aspettative avete in termini di comfort per la vostra casa?

 

Potrebbe interessarti anche
07 Feb

L’efficienza energetica di una casa in legno

Tra le qualità delle case in legno più apprezzate da clienti e costruttori spicca la loro efficienza energetica. Gli edifici in legno riducono i consumi di energia e ciò consente alla bioedilizia di...

22 Gen

Perché le case in legno sono ecologiche

Scegliere una casa in legno comporta una serie di vantaggi costruttivi – dalla maggiore resistenza agli incendi alla lunga durata nel tempo – e numerosi benefici per chi la abita, grazie all’elevato...

Lascia un commento

* Ho letto e accetto la Privacy Policy.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.
sei interessato?

richiedi un appuntamento

Compila i campi seguenti, i nostri esperti si metteranno immediatamente in contatto con te.

area di interesse *
* Ho letto e accetto la Privacy Policy.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.
* Ho letto e accetto la Privacy Policy.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.
* Ho letto e accetto la Privacy Policy.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.
* Ho letto e accetto la Privacy Policy.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.
* Ho letto e accetto la Privacy Policy.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.
* Ho letto e accetto la Privacy Policy.
I campi contrassegnati da asterisco sono obbligatori.